COMUNEREG – l’esclusivo servizio di registrazione domini per i comuni italiani… grandi e piccoli

I Comuni italiani dovrebbero ospitare il proprio sito istituzionale su un dominio di tipo .gov.it, quindi ad esempio www.comune.gov.it

Tuttavia sono ancora diffusissimi i siti ospitati su domini geografici .it (tipo ad esempio comune.cernuscosulnaviglio.mi.it), moltissimi utenti sono abituati a questo tipo di indirizzo… e non è facile convincerli a cambiare abitudine.

A complicare ulteriormente le cose, per ogni comune esistono più domini geografici .it disponibili, il cui uso – per regolamento – è riservato all’amministrazione comunale.
Ma tutto ciò crea incertezza nell’utente: il dominio giusto sarà www.comune.cernusco.milano.it, oppure www.cernusco-sul-naviglio.mi.it, oppure  www.comune.cernuscosulnaviglio.milano.it, oppure una qualsiasi delle combinazioni di nomi sopra esposte?

Ad esempio, secondo il regolamento i domini riservati per il Comune di Cernusco sono i seguenti:

www.comune.cernusco.milano.it
www.comune.cernusco.milan.it
www.comune.cernusco.mi.it
www.comune.cernusco-sul-naviglio.milano.it
www.comune.cernusco-sul-naviglio.milan.it
www.comune.cernusco-sul-naviglio.mi.it
www.comune.cernuscosulnaviglio.mi.it
www.comune.cernuscosulnaviglio.milano.it
www.comune.cernuscosulnaviglio.milan.it

Ma l’unico funzionante è comune.cernuscosulnaviglio.mi.it; gli altri restituiscono solo un messaggio di errore.

Ciò ovviamente è un problema, perché – anche se i motori di ricerca ci vengono indubbiamente in aiuto – un utente non può sapere a priori quale degli enne domini disponibili è stato scelto dal Comune per il proprio sito… mentre invece uno degli scopi principali di un sito istituzionale è  proprio quello di rendere facilmente accessibile l’informazione, a cominciare dal fatto che deve esser individuabile con la massima facilità da parte di qualsiasi utente, anche inesperto.

 

Per permettere alle Amministrazioni Comunali di risolvere agevolmente questo problema, DomainRegister.it ha messo a punto uno specifico servizio: COMUNEREG

 

Con il servizio COMUNEREG l’Amministrazione Comunale si assicura:

  • la prima registrazione (o trasferimento da altro Registrar) di tutti i domini riservati geografici ad essa riconducibili (max. 10), e mantenimento degli stessi per un anno (servizio codice COMUNEREG) oppure per due anni (servizio codice COMUNEREG2)
  • il servizio DNS relativo al proprio sito istituzionale di tipo .gov.it e per ognuno degli altri domini riservati geografici registrati
  • un servizio di reindirizzamento (“redirect“) da ognuno dei domini riservati registrati verso il proprio sito istituzionale
  • assistenza nelle operazioni di registrazione/trasferimento, nonché nella predisposizione della relativa documentazione cartacea

 

Il servizio COMUNEREG è disponibile sulla piattaforma MEPA: le Amministrazioni accreditate sul MEPA possono individuarlo ed acquistarlo ricercando il codice COMUNEREG.

 

Domande frequenti:

Il sito istituzionale deve necessariamente usare l'estensione .gov.it ?

E’ consigliabile che il sito principale di qualsiasi ente sia del tipo .gov.it; tuttavia, sono moltissime le amministrazioni che mantengono il proprio sito istituzionale su un altro dominio di tipo .it.

Il servizio COMUNEREG permette di associare il sito istituzionale ad uno qualsiasi dei domini registrati, mantenendo il redirect di tutti gli altri verso questo; altresì, permette di gestire in maniera semplice e trasparente per l’utente la migrazione del sito istituzionale da un .it verso il corrispondente .gov.it

E se ci sono più di 10 differenti domini geografici riconducibili al Comune?

10 domini sono sufficienti per la quasi totalità dei comuni italiani; fanno eccezione solitamente i comuni nelle aree ove vige il bilinguismo, essendo in tal caso riservati i nomi geografici non solo in italiano, ma anche nelle altre lingue; questo porta ad un sensibile aumento del numero di domini riservati (esempio: per il Comune di Bressanone sono individuabili ben 36 differenti domini riservati!)

In tali casi, Vi invitiamo a contattarci per un preventivo specifico.

Il servizio di hosting deve essere fornito necessariamente da DomainRegister.it ?

Nel servizio COMUNEREG non è compreso nessun servizio di hosting: è possibile utilizzare qualsiasi servizio di hosting, fornito da DomainRegister.it oppure da un altro operatore, come pure gestito in proprio dall’Ente su propri server; è quindi possibile anche continuare ad utilizzare il servizio di hosting esistente.

Per ogni informazione al riguardo dei servizi di hosting utilizzabili, Vi invitiamo a contattarci.

Servono maggiori informazioni in merito al servizio COMUNEREG? Contattateci!

 

Risorse esterne:

Registro.it: Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel ccTLD .it – Appendice C: Elenco dei nomi riservati corrispondenti ai nomi dei comuni italiani